HOME PAGE | CONTATTI | ACQUISTA LE PUBBLICAZIONI | SCHEDA GIORNALISTA |

10 Settembre 2012

CLINTON, LA DESTRA REPUBBLICANA E LA POLITICA ITALIANA

Archiviato in: Auto, IL BLOG "PERLE E PIRLATE" da candido motore, Notizie — cristiana @ 8:27
 

“Forse perché sono cresciuto in una stagione diversa da quella attuale, ma anche se mi trovo spesso in disaccordo con i repubblicani, non ho mai odiato gli avversari come invece fa l’estrema destra che ora controlla il partito repubblicano.” Bill Clinton ha così esordito nel suo magistrale discorso al congresso dei democratici svoltosi la scorsa settimana a Charlotte. L’ex- presidente elenca i leader repubblicani con i quali ha avuto a che fare: da Eisenhower a Reagan, da Bush padre al figlio, George W. “Quando i tempi sono duri e la gente è frustrata e arrabbiata, la politica fondata sul conflitto frontale può essere utile, ma quello che è buona politica non necessariamente funziona nel mondo reale. Ciò che funziona nel mondo reale è la cooperazione” ha detto Clinton. “Purtroppo, la fazione che domina oggi il partito repubblicano non la pensa così. Il governo è sempre il nemico e il compromesso è un segno di debolezza. Nelle ultime consultazioni, la leadership repubblicana ha fatto sconfiggere due senatori rei di avere osato collaborare con i democratici su temi importanti per il futuro del paese come la sicurezza nazionale.” E non si é fermato qui Clinton: “come ha confessato il leader repubblicano al Senato, in un momento di straordinario candore, due anni prima delle elezioni, la loro priorità non era di mettere l’America di nuovo in buona salute. Bensì quella di buttar fuori Obama dalla Casa Bianca.” Leggendo questi passaggi del discorso di Clinton riferiti alla destra repubblicana americana non vengono in mente molti politici e sindacalisti italiani?

 

1 commento »

  1. Clinton viaggia sul filo del rasoio. Sia lui che Obama hanno continuamente aggredito verbalmente e in modo molto sgradevole i Bush, sia padre che figlio, durante i loro mandati presidenziali e adesso che i Repubblicani rendono pan per focaccia fanno i santerellini, le colombe buoniste prede dei falchi cattivi. Non è certo la sinistra (nostrana, americana, mondiale) che può dare lezione in questa materia, visto che usa anche la macchina giudiziaria per mettere fuori causa gli avversari politici.
    Chiudo inviando il mio messaggio di pace: BOMBARDATE HANOI!

    Comment di Bruno dePrato — 11 Settembre 2012 @ 4:33

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Lascia un commento

Crisalidepress.it è una testata registrata presso il Tribunale di Milano n. 481 del 05.09.2001 - Copyright © Crisalide Press srl