HOME PAGE | CONTATTI | ACQUISTA LE PUBBLICAZIONI | SCHEDA GIORNALISTA |

5 Marzo 2013

PROFESSIONI RILEVANTI NEL MONDO DELLA MODA: ANNA GLORIA FORTI

Archiviato in: Moda, Notizie, Save the Date — cristiana @ 5:39
 

SAVE THE DATE di Barbara Vitti

Anna Gloria Forti

Anna Gloria Forti “mille esperienze nel campo della moda” per arrivare al mio sogno: scrivere articoli, di moda e non solo, con un po’ di “sarcasmo”

Laureata a Firenze in materie letterarie, in treno un vecchio e autorevole giornalista de “La Nazione”, mi chiese: ha mai pensato di fare la giornalista? Di scrivere “alla terza pagina? Io la vedrei adatta”. Non lo dimenticherò mai. Mi sarebbe piaciuto, ma appena laureata un lavoro valeva l’altro, e a Firenze di quel tipo non se ne trovava. Un mio grande amico dei tempi di scuola, Sergio Galeotti, mi disse: vieni anche tu a Milano. Qui mi si offrì di entrare in un’Agenzia di Pubblicità, o in una redazione di moda. Colsi al volo l’occasione. Era il 1973, il giornale “Confezione Italiana”. All’inizio, affiancata alla guardarobiera a scrivere bolle di consegna per il ritiro e la restituzione dei capi da fotografare, poi in redazione a seguire i servizi e a scrivere didascalie e testi, che venivano impaginati dall’art director Alberto Nodolini. Seguirono due brevi esperienze come pubblicista nelle redazioni del Giornale Tessile e di Gap. Lì i servizi di moda erano presentati attraverso illustrazioni; così conobbi disegnatori come Franco Moschino e Werner Bernskotter.

Poi, grazie a due brevi esperienze come ufficio stampa, presi contatto con vari designers di moda: Enrico Coveri, Gian Marco Venturi, Gianfranco Ferrè. Finché Sergio Galeotti, ancora lui, mi chiese di andare a lavorare con lui, alla Giorgio Armani. Ci rimasi fino al 1981, quando, su suggerimento di Marina Fausti prima, e invito di Lucia Raffaelli poi, fui assunta a Vogue Italia.

Era la mia esperienza in un vero giornale di moda, il migliore di tutti. Iniziai come redattrice di moda, ma scrivevo anche qualche piccolo testo, collaborando con fotografi come Bill King, Hiro, Barry McKinley, Art Kane, Mario Testino. Nel 1988, con l’arrivo del direttore Franca Sozzani ci furono grandi cambiamenti: niente più set e viaggi per me, ma redazione centrale attualità, sotto la guida di Grazia D’Annunzio e Luigi Locatelli: chi si occupava di arte, chi di cinema, chi di musica o anche testi di moda, tutti si scriveva di tutto, e facevamo l’editing, e persino le traduzioni dall’inglese. La “cucina”, insomma, sempre in corsa con il tempo. Qui, attraverso articoli di costume e interviste, ho dato libero sfogo ai miei interessi culturali: il cinema, la danza, l’architettura, e anche sport come la F1 e le moto. Insomma, finalmente sentii che era veramente il mio mestiere, e ancora ringrazio Franca Sozzani per avermene dato l’opportunità. Nel 1999 la Condè Nast ripubblicò L’Uomo Vogue e il Direttore Aldo Premoli cercava una giornalista multitasking, accettai di andarci ed è stato con grande soddisfazione, il mio punto d’arrivo perché sono diventata capo redattore e vi sono rimasta fino alla pensione.

Datemi un articolo di moda-costume-attualità, e anche gossip sì, ma sempre in punta di penna, con eleganza alla Vogue e un po’ di sarcasmo, e io ci sguazzerò felice! Bellissima esperienza, belle penne, così è un piacere lavorare.

 

6 commenti »

  1. Cara Anna Gloria, sei stata e sei una grande giornalista e spero che questo sia l’inizio per un incontro di lettura per i tuoi futuri articoli e..io li seguirò con attenzione. baci luisella

    Comment di Luisella Giraudo — 6 Marzo 2013 @ 2:06

  2. Cara Annaglò,
    ma che bella la fotografia! Così non ti avevo mai vista.
    Un abbraccio,
    dani & lola

    Comment di daniela — 6 Marzo 2013 @ 4:27

  3. Anne-gloire, come forse solo io ti chiamavo…
    quanti ricordi, un abbraccio grande come le risate che ci siamo fatte insieme!
    Marta

    Comment di marta citacov — 6 Marzo 2013 @ 5:19

  4. Cara Anna Gloria, che bello ritrovarti. Sei sempre bravissima. A presto. Emma

    Comment di Emma — 6 Marzo 2013 @ 11:59

  5. Cara Anna che bello avere tue notizie. Non ti ho dimenticata. Spero di rivederti.Mariagrazia Toniut

    Comment di Mariagrazia Toniut — 7 Marzo 2013 @ 6:06

  6. Cara Anna
    è bello che tu ti sia ricordata delle persone che hanno contato di più nella tua vita professionale. Questo fa di te una persona con i piedi per terra ed è ammirevole.
    Mi sono commosso nel leggere per ben due volte il nome di Sergio. Se solo fosse ancora tra noi…
    Fabrizio

    Comment di Fabrizio — 31 Luglio 2013 @ 6:41

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Lascia un commento

Crisalidepress.it è una testata registrata presso il Tribunale di Milano n. 481 del 05.09.2001 - Copyright © Crisalide Press srl