HOME PAGE | CONTATTI | ACQUISTA LE PUBBLICAZIONI | SCHEDA GIORNALISTA |

5 Giugno 2013

AMICI SPECIALI: QUIRINO CONTI, ORLANDO GENTILI E GIGI PROIETTI

Archiviato in: Moda, Notizie, Save the Date — cristiana @ 3:09
 

Quirino Conti e Carla Fendi insieme per “Il matrimonio segreto” di Cimarosa al prossimo Festival del due Mondi di Spoleto, con i costumi del grande Piero

SAVE THE DATE di Barbara Vitti

L’intervento di Quirino Conti a un magnifico dibattito su Gianfranco Ferré che Rita Airaghi ha organizzato a Milano lo scorso 21 maggio, in collaborazione con Domus Academy e Naba, è stato applauditissimo e come sempre emozionante. Perché Quirino come nessun altro “sa ridare alla moda la parola, il pensiero, il contesto, la storia, la sacralità e la dignità perduta”, come ha scritto Natalia Aspesi in occasione dell’uscita di quell’imprescindibile saggio pubblicato da Feltrinelli nel 2005 “Mai il Mondo saprà, conversazioni sulla moda”.

Ma oltre a questa autentica passione (in assoluto, il suo amore più grande) il mio straordinario “amico speciale” ne coltiva da sempre anche un’altra, con uguale intensità e crescente successo. Infatti in questi anni, prima come scenografo e costumista, poi anche come regista, Quirino ha firmato bellissimi spettacoli ogni volta osannati dalla critica e si appresta a debuttare in grande stile al prossimo Festival dei due Mondi di Spoleto.

Saranno sue, infatti, la regia e le scene del “Matrimonio Segreto” di Domenico Cimarosa, opera che il 29 giugno inaugurerà lo storico teatro Caio Melisso dopo gli accurati restauri sostenuti dalla Fondazione Carla Fendi. E questa volta avrà al suo fianco un autentico mostro sacro: i costumi appositamente ideati per l’evento portano la prestigiosa firma di Piero Tosi, l’autore di autentici capolavori come i costumi di Morte a Venezia, Il Gattopardo, Ludwig di  Luchino Visconti.

Ma a credere alle grandi capacità eclettiche di Quirino, fin dall’inizio, è sempre stato un altro “amico speciale”: Gigi Proietti. Il loro legame professionale è talmente saldo, intenso e poco noto che vale la pena raccontarlo.

Chiunque tra mezzogiorno e le due dovesse cercare l’uno o l’altro sul cellulare, troverebbe le loro linee perennemente occupate. Una o due volte alla settimana, in quelle due ore, Gigi e Quirino passano in rassegna: le ultime notizie in rete, gli articoli più belli della rassegna stampa quotidiana, le trasmissioni viste o da vedere in tv, i film appena usciti, i libri che stanno leggendo, le dichiarazioni dei politici di turno e poi progetti teatrali, cinematografici, televisivi, in un funambolico turbinio di racconti, sketch, imitazioni, barzellette. Il tutto poi mi viene riferito da il mio terzo“amico speciale”: Orlando Gentili, anche lui architetto che cominciò a coordinare i rapporti con la stampa per lo studio di Quirino Conti, di cui divenne presto l’alter ego. E’ ormai così da trent’anni.

Cominciarono a lavorare tutti insieme nel 1983 per la Tosca al teatro Verdi di Pisa:  Gigi affrontava la sua prima regia per un’opera lirica e volle Quirino per le scene e i costumi: fu il primo di una felice serie di grandi successi e con loro, fin da allora,

Backstage al Piccolo Teatro di Milano: da sinistra, Quirino Conti, il premio Oscar Nicola Piovani, Gigi Proietti e lo scrittore Vincenzo Cerami

ci fu sempre Orlando.

Dall’album dei ricordi di Barbara Vitti, alcune foto degli spettacoli firmati da Gigi Proietti e Quirino Conti: Per Carmen nello storico teatro Verdi di Salerno, Quirino Conti, Daniel Oren, Anita Rachvelishvili, Gigi Proietti e il tenore Marco Berti

Insieme realizzarono un celebratissimo Falstaff con Ruggero Raimondi al Grand Théâtre di Ginevra (uno special event che seguii personalmente occupandomi della stampa italiana); il Socrate di Vincenzo Cerami per il Piccolo Teatro di Milano, con le musiche del premio Oscar Nicola Piovani; il Benvenuto Cellini e le opere mozartiane (il Don Giovanni e Le nozze di Figaro) per il Teatro dell’Opera di Roma. Per il Don Giovanni, replicato in piazza del Popolo nell’Estate Romana ottantamila spettatori rimasero incantati ad ascoltare Mozart sotto le stelle: fu una serata magica!

Spettacoli sempre travolgenti, ricchi di emozioni.

Quirino e Orlando, avendo abitato a Milano per tanti anni, sono stati sempre al mio fianco e, anche adesso che abitano stabilmente a Roma, il legame tra noi tre è sempre più forte pur non restando come con Gigi delle ore al telefono!

 

Nessun commento »

Non c’è ancora nessun commento.

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Lascia un commento

Crisalidepress.it è una testata registrata presso il Tribunale di Milano n. 481 del 05.09.2001 - Copyright © Crisalide Press srl