HOME PAGE | CONTATTI | ACQUISTA LE PUBBLICAZIONI | SCHEDA GIORNALISTA |

14 Gennaio 2014

PANTALONI IN PRIMO PIANO

Archiviato in: Moda, Notizie — cristiana @ 2:56
 

di Luisa Espanet

EMPORIO ARMANI

Al terzo giorno di sfilate si può parlare con una certa sicurezza di tendenze e di protagonisti. Per tutti, le linee sono più affusolate, soprattutto nei pantaloni, dove c’è una notevole ricerca. Dall’Emporio Armani sono stretti appena sopra la caviglia, davanti in velluto dietro in lana, portati principalmente con scarponcini.

I pantaloni, secondo lo stilista, sono un’importante presenza nel look e anche un mezzo per cambiare e rinnovarsi. Si accompagnano a blazer attillati, giubbotti di cavallino, corti montgomery, cappotti con martingala e spacchi laterali e giacconi di pelliccia. Questi ultimi sostituiscono il piumino, “di cui non se ne può più” sostiene Armani.

Andrea Pompilio propone pantaloni da tuta anche con bande laterali, da accostare a camicie e maglie sovrapposte. In una grande varietà di colori.  Dall’azzurro cielo all’arancione, da vari toni di verde al rosso, al giallo. Quest’ultimo tra i protagonisti del momento.

Grande scelta di pantaloni da Vivienne Westwood anche se lo stilista Andreas Kronthaler preferisce uscire in kilt insieme a Vivienne in tuta. Dai modelli con pinces a quelli a sigaretta da infilare nello scarponcino, a quelli appena sotto il ginocchio da indossare con gli aborriti calzini fino agli importabili extralarge in maglia con cavallo basso. Sono diritti, con elastico in fondo quelli di Bottega Veneta, ma così ben calibrati da risultare eleganti. Da Marni i pantaloni sono da una parte in tessuto classico dall’altra in capra.

GUCCI

Gucci recupera le lavorazioni anni Sessanta e Settanta e presenta dei pantaloni in pelle con cucitura centrale e tasche alla francese, da abbinare ai giubbotti in tinta pastello. Sono in suède anche per la sera da Tod’s, che a Villa Necchi ha mostrato con tableaux vivants il suo primo total look.Tra i pezzi forti il trench imbottito in tessuto tecnico e la giacca con fodera di piumino estraibile. Tra gli accessori star la Script bag, ispirata alla borsa degli sceneggiatori con tasche esterne e tasche interne estraibili e una banda sul davanti.

Sono affusolati sopra la caviglia o aderentissimi i pantaloni di Etro, che manda in passerella i sarti pugliesi che da anni collaborano con la maison. Sfilano con il metro applicato agli abiti o con le forbici in mano insieme a modelli con ineffabili completi tre pezzi, eleganti redingote, giacche con marsina in tessuti finestrati, a scacchi, pied-de-poule , scozzesi. Inediti i pantaloni da Andrea Incontri. Alti in vita con passanti e cintura a metà. Qualche volta la baschina crea un motivo di fiocco double face. Sono accostati a giubbotti pluritascati sul davanti, larghi e ondeggianti sul dietro. Unica la stampa a casette.

Verde bottiglia, giallo zafferano, blu midnight , rosso clementine i colori. Gaia Trussardi per il suo supereroe romantico, che vive in una spy story urbana, sceglie pantaloni classici con pinces a sigaretta. Sia quelli in pelle lucida da abbinare a maglie avvolgenti e parka, sia quelli dei completi sartoriali in Principe di Galles e gessati, completati da camicie in denim o in chambray con cravatta uguale.

 

Nessun commento »

Non c’è ancora nessun commento.

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Lascia un commento

Crisalidepress.it è una testata registrata presso il Tribunale di Milano n. 481 del 05.09.2001 - Copyright © Crisalide Press srl