HOME PAGE | CONTATTI | ACQUISTA LE PUBBLICAZIONI | SCHEDA GIORNALISTA |

17 Gennaio 2013

MERCATO EUROPA: IN DICEMBRE CROLLO DEL 16% E DEL 7,8% NELL’ANNO

Archiviato in: Auto, Mercato auto visto da dentro, Notizie — collaboratore @ 3:02
 

Nei paesi dell’Unione Europea le immatricolazioni sono crollate del 16,3% a 799.407 unità nel mese di dicembre. Continua così il trend negativo iniziato 15 mesi fa e dicembre è anche stato il mese con la peggior flessione dal 2008. L’associazione dei costruttori di automobili europea ACEA evidenzia che quasi tutti i marchi di volume, ad eccezione dei coreani di Hyundai e Kia, hanno registrato perdite significative.
L’anno ha chiuso con 12.053.904 unità e un calo dell’8,2%, il livello più basso dal 1995.
Considerando i paesi UE più Islanda, Norvegia e Svizzera il mercato in dicembre è sceso del 16% a 838.428 veicoli da 997.842 di un anno prima. Nell’intero 2012 le vendite nell’Europa allargata sono diminuite del 7,8% a 12,5 milioni di automobili.
Da gennaio a dicembre in Europa si sono perse 1.076.562 targhe di cui 347.650 in Italia, 305.539 in Francia, 108.462 in Spagna, 91.130 in Germania e 58.114 in Portogallo. Solo il Regno Unito ha guadagnato 103.356 immatricolazioni ed è stato l’unico a crescere del 3,7% nel mese di dicembre e del 5,3% nei dodici mesi. Grazie a questi risultati il Regno Unito si consolida come secondo mercato dopo la Germania.
Tutti gli altri quattro principali mercati sono in flessione: la Germania del 2,9%, la Spagna del 13,4%, la Francia del 13,9%, la peggiore è l’Italia con il  19,9%.
La Ford e la GM con Opel e Chevrolet hanno registrato un calo del 27% sul mese e di oltre il 13% sull’anno intero.
Le vendite del gruppo Renault e Dacia sono diminuite del 19% nel mese e nell’anno, mentre il gruppo PSA/Peugeot-Citroen è sceso del 19% in dicembre e solo del 13% nell’anno. Il gruppo Fiat è calato del 18% nel mese e del 16% nel 2012.
Il gruppo Volkswagen, che rimane il più grande costruttore della regione, in dicembre ha subito perdite del 14,5% , con la marca VW giù del 20% e l’Audi del 17,5%. Su base annua i risultati  sono stati decisamente migliori, con il gruppo tedesco che ha perso solo 1,1%.
Il gruppo Toyota ha subito perdite pesanti nel mese di dicembre con un -20,8%, ma ha contenuto il passivo dell’intero anno a soli -2,9%. Tra i marchi premium, la BMW è stabile nel mese e a -1,6% nei dodici mesi, la Daimler ha perso l’8% in dicembre e il 2,3% nell’anno intero. La Land Rover prosegue l’inarrestabile crescita trainata dalla Evoque e chiude il 2012 in crescita del 34%.
Le previsioni per il 2013 non lasciano sperare in risultati positivi. La domanda di automobili in Europa è destinata a scendere ancora, i ricercatori di LMC Automotive prevedono un calo del 3,1% a 11,4 milioni di veicoli rispetto a 12,5 milioni l’anno scorso e 13,6 milioni nel 2011.
Margherita Scursatone

 

Nessun commento »

Non c’è ancora nessun commento.

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Lascia un commento

Crisalidepress.it è una testata registrata presso il Tribunale di Milano n. 481 del 05.09.2001 - Copyright © Crisalide Press srl